Come farsi riconoscere un diploma italiano in Polonia?

By maggio 8, 2018Attualità

Piotr Nowatkowski
Interprete e traduttore giurato della lingua italiana
T: +48 600 715 198
E: biuro@nowatkowski.pl

La Polonia negli ultimi anni è diventata un posto attraente non solo per l’impresa e i turisti italiani, ma anche per gli studenti del Belpaese che vogliono, nel più grande Paese dell’Est europeo, iniziare o continuare gli studi avviati in Italia. A tal punto, si pone però la domanda: come farsi riconoscere un titolo di studio italiano in Polonia, quali sono i tempi e i costi?

Istituto competente per il riconoscimento

La verifica sull’equipollenza del titolo di studio italiano spetta al Consiglio di Facoltà dell’università polacca abilitata a conferire il titolo di dottore di ricerca nella materia di riferimento, la quale tiene il corso di studio nel campo scientifico riconducibile allo stesso corso l’ultimazione del quale viene certificata nel diploma italiano.

Qualora il titolo di studio conseguito in Italia certifichi l’ultimazione del corso di studio che in Polonia viene organizzato da più di una Facoltà o come studi interdisciplinari, il riconoscimento del titolo di studio compete al Consiglio di Facoltà indicato dal rettore come prevalente. Detto Consiglio procede alla verifica del titolo di studio, di comune accordo con le altre Facoltà che tengono il corso di studio in questione.

Documentazione richiesta

Il richiedente il riconoscimento del titolo di studio italiano, per avviare la relativa procedura, deve presentare al Consiglio competente la domanda contenente:

  • nome, cognome e indirizzo di residenza del richiedente;
  • denominazione integrale della qualifica accademica o professionale;
  • data di rilascio del diploma;
  • nome dell’istituto che ha rilasciato il diploma;
  • nome dello Stato, nel quale sistema universitario opera l’istituto che ha rilasciato il diploma;
  • nome del certificato o diploma alla base dell’ammissione del richiedente al corso di studio al termine del quale è stato rilasciato il diploma; data di rilascio del certificato o diploma, nome dell’istituto che ha rilasciato il certificato o diploma, nome dello Stato, nel quale sistema universitario opera l’istituto che ha rilasciato il certificato o diploma.

Alla domanda occorre allegare:

  • diploma italiano in originale per presa visione dell’istituto;
  • documentazione in copia che consentirà una valutazione sull’andamento del corso di studio nonché sugli effetti della formazione e la durata del corso (supplemento al diploma, il piano di studi e la votazione conseguita, libretto o altro documento).

Il Consiglio che esegue la procedura di riconoscimento può in aggiunta chiedere una traduzione fatta da un interprete e traduttore giurato iscritto all’albo di interpreti e traduttori giurati tenuto dal ministero della Giustizia polacco ovvero fatta o autenticata dal console competente della Repubblica di Polonia.

  • Il Consiglio non può chiedere al richiedente di presentare altri documenti oltre a quelli elencati sopra.

Verifica dei requisiti

Se non siamo certi che il nostro titolo di studio sia riconoscibile, possiamo presentare la domanda per ottenere l’informazione sull’equipollenza dello stesso e la possibilità di continuare gli studi o avere un impiego in Polonia. La domanda va presentata, allegando il seguente set di documenti, al Centro Informazione sulla Mobilità e le Equipollenze Accademiche polacco.

Set di documenti da presentare per la verifica dei requisiti:

  • diploma (o un altro documento) oggetto della verifica in copia autentica;
  • in caso di diploma di laurea – il documento a conferma dell’andamento del percorso formativo in copia autentica, ad esempio: supplemento al diploma in copia autentica, una trascrizione, certificato di superamento degli esami, copia del piano di studi e della votazione conseguita oppure del libretto;
  • fotocopia  del diploma o di un altro documento (con allegato il suddetto supplemento o la trascrizione – se trattasi di studi universitari) alla base dell’ammissione al corso di studio terminato con diploma o con il conferimento di un titolo/ qualifica accademica oggetto della verifica;
  • fotocopia di una traduzione dei suddetti documenti in lingua polacca, se originariamente redatti in un’altra lingua di: inglese, tedesco, spagnolo, russo, ucraino;
  • fotocopia del documento di riconoscimento.

Per copia autentica si intende una copia autenticata da un notaio polacco ovvero da un console della Repubblica di Polonia presente nello Stato di rilascio del documento.

Le traduzioni dei documenti (se richieste) vanno fatte da un interprete e traduttore polacco iscritto all’albo di traduttori e interpreti giurati tenuto dal ministero della Giustizia polacco.

Tempi e costi

La procedura di riconoscimento, in caso di domanda completa dal punto di vista formale, termina con una delibera del Consiglio da prendere entro 90 giorni dalla presentazione della domanda stessa.

In caso di carenze alla domanda evidenziate a seguito di delibera del Consiglio, la procedura di riconoscimento terminerà entro 30 giorni dal completamento della domanda risultante carente.

Per quanto riguarda la verifica sull’equipollenza del titolo di studio, la relativa tempistica è pari a 30 giorni.

L’ammontare e il termine per il pagamento dell’imposta per la procedura di riconoscimento vengono stabiliti dal preside della Facoltà dell’università in questione, tenendo conto dei costi sostenuti con riferimento alla procedura. L’imposta però non può essere superiore al 50% dello stipendio di base di un professore ordinario, determinato nelle condizioni retributive per l’impiego alle università statali.

Fonti: https://nawa.gov.pl

Per sapere di più sul riconoscimento di un titolo di studio italiano in Polonia:

biuro@nowatkowski.pl

Tel. (+48) 600 715 198